Micronesia, nel Pacifico occidentale , è costituito da circa 600 isole raggruppate in quattro stati: Kosrae, Pohnpei, Chuuk (Truk) e Yap.

Occupando una massa di terra totale molto piccola, è sparso su una distesa oceanica cinque volte la dimensione della Francia .

Sebbene formalmente indipendente, nel 1986 la Micronesia ha firmato un “Compact of Free Association” con gli USA. In base a ciò, Washington si è assunta la responsabilità della difesa e ha ottenuto il diritto di creare basi militari e negare ad altre nazioni l’accesso alla Micronesia.

In cambio, la Micronesia ha ricevuto assistenza finanziaria in media $ 100 milioni all’anno, e il diritto di I micronesiani di vivere e lavorare negli Stati Uniti.

Un contratto ventennale rinegoziato, del valore di 3,5 miliardi di dollari per la Micronesia e le Isole Marshall, è stato firmato dal presidente degli Stati Uniti George W. Bush nel 2003.

La più grande sfida della Micronesia è trovare un modo per diminuire la sua dipendenza dagli aiuti esteri, con il turismo visto come una possibilità.

  • Leggi altri profili dei paesi – Profili di BBC Monitoring

LEADER

Presidente: Peter Christian

Copyright immagine AFP
Didascalia immagine Presidente Christian vuole sviluppare l’industria della pesca

Peter Christian, in precedenza senatore dell’isola di Pohnpei, è stato eletto otto membri della Micronesia h presidente a maggio 2015.

Il sig. Christian ha affermato che la sua priorità è rilanciare l’economia concentrandosi sull’industria principale, la pesca, con il turismo come fonte di reddito aggiuntiva.

Egli ha anche promesso di preservare l’unità della Micronesia contro un movimento secessionista emergente a Chuuk, l’isola più grande e popolosa.

Il presidente è eletto ogni quattro anni dal Congresso.

MEDIA

Il governo federale pubblica un bollettino informativo quindicinale e ciascuno dei governi statali costituenti produce la propria newsletter.

  • Leggi il profilo completo dei media

CRONOLOGIA

Alcune date chiave nella storia della Micronesia:

1500 – Gli esploratori spagnoli avvistano le isole della Micronesia.

Metà del XIX secolo – Attività missionarie e cocco inizio del commercio.

1880 – La Spagna non riesce a estendere il proprio controllo sulle Isole Caroline, ovvero Micronesia e Palau.

1898 – Le Isole Caroline passano sotto il controllo coloniale tedesco.

1914 – Jap e occupa la Micronesia.

1939-45 – La Micronesia diventa il principale campo di battaglia durante la seconda guerra mondiale.

1947 – La Micronesia passa sotto l’amministrazione degli Stati Uniti, sotto forma di Trust Territory of the Pacific Islands , che era sotto l’autorità delle Nazioni Unite.

Anni ’70: le Marianne settentrionali, le Isole Marshall e Palau chiedono rispettivamente uno status separato dalle isole di Kosrae, Pohnpei, Chuuk e Yap.

Indipendenza

1979 – Kosrae, Pohnpei, Chuuk e Yap ratificano la costituzione che istituisce gli Stati federati di Micronesia.

1986 – La Micronesia firma un “Compact of Free Association” con gli Stati Uniti, in base al quale Washington fornisce sostanziale assistenza economica in cambio della presa in carico degli affari di difesa della Micronesia, compreso il diritto di stabilire basi militari.

2003 – Viene firmato il rinegoziato patto ventennale con gli Stati Uniti.

Didascalia immagine La Micronesia è composta da isole sparse, come Yap

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *