L’idea di “food truck” evocava immagini di brutti camion grigi che vendevano cibo grasso e malsano e distribuivano calorie vuote . Ragazzi, i tempi sono cambiati. Ora, chef famosi, ristoratori di successo e buongustai eccentrici stanno entrando in scena.

Quelli che una volta erano conosciuti come “allenatori di scarafaggi” sono diventati alcuni dei più ricercati- ristoranti di cibo nelle principali città. Se stai cercando di avviare la tua piccola impresa e non vuoi seguire il tradizionale percorso dell’ufficio o del negozio, potresti prendere in considerazione l’idea di avviare un carrello o un camion di cibo.

Quando avvii la tua attività di camion di cibo, non dimenticare di aprire un conto bancario aziendale per tenere separati i tuoi fondi aziendali e personali. Con un interesse dell’1,0% e senza commissioni nascoste, un conto corrente aziendale BlueVine è un’ottima scelta. Oppure, se desideri subito un piccolo bonus, prendi in considerazione un account Chase Business Checking® idoneo. Apri il tuo account, completa le attività di qualificazione e potresti guadagnare un bonus di $ 300.

Ma sebbene questo tipo di attività sia divertente da gestire, non è un compito facile. Alcuni dei proprietari di maggior successo riportano settimane lavorative di 60 ore. Le ricompense, tuttavia, possono essere grandi: dall’attenzione dei media e dai fan dei social media che brulicano quando arrivi, alla soddisfazione di offrire un pasto decente agli affamati.

Se questi obiettivi e lo stile di lavoro attira la tua attenzione, considera questo piano in dieci fasi per il successo del food truck.

Come avviare un’attività di food truck

Passaggio 1: ottieni la licenza

Niente è semplice nel mondo delle piccole imprese e non puoi semplicemente guidare un camion di cibo o impostare un carrello dove preferisci. Le città hanno vari requisiti, tra cui certificati del dipartimento sanitario, permessi per camion e restrizioni di parcheggio. Ogni città ha le proprie politiche, quindi contatta il tuo governo locale per conoscere i fatti.

Preparati agli ostacoli. La città di New York, ad esempio, pone un limite al numero di permessi per camion che rilasceranno. Se sono al massimo, sarai in una lunga lista d’attesa poiché alcuni permessi non scadono per 15 anni. Altre comunità non consentono ai carrelli alimentari o ai camion di parcheggiare nello spazio pubblico; dovrai trovare un parcheggio privato con accesso a un’area affollata, il che è un compito molto difficile. Dopo aver capito come ottenere le licenze e i permessi necessari, la navigazione sarà più agevole.

Passaggio 2: acquista un carrello o un camion

Se lavori con un budget limitato, un carrello del cibo potrebbe essere il posto migliore per iniziare. Dovresti riuscire a trovare un carrello per circa $ 2.000, che è molto più conveniente dei $ 100.000 necessari per acquistare un nuovo food truck.

Perché sono così costosi? I reparti sanitari hanno le stesse regole per i camion di cibo che per i ristoranti, quindi il tuo veicolo avrà bisogno di costose attrezzature speciali. Se vuoi acquistare un camion senza sborsare il costo a sei cifre, probabilmente puoi trovare un camion usato completamente preparato tra $ 20.000 e $ 40.000. Controlla siti online come UsedVending.com o CommercialTruckTrader.com per trovare buoni affari sui camion usati nella tua zona.

Prima di sistemarti su un camion o un carrello, pianifica esattamente ciò di cui hai bisogno per gestire la tua attività. Se intendi vendere pizza o altri cibi caldi che dovrai preparare in loco, avrai bisogno di un camion grande. Se, d’altra parte, puoi preparare il cibo in anticipo nella tua casa o nella cucina commerciale, allora puoi semplicemente tenere le tue merci calde in un carrello o in un camion più piccolo. Immagina i venditori di hot dog che tengono i loro cani al caldo nei loro carrelli sul marciapiede. Poiché questa sarà la spesa maggiore per la tua nuova attività, devi farlo bene. Dopotutto, non vuoi spendere $ 40.000 su un camion quando puoi fare altrettanto bene con un carrello da $ 2.000.

Passaggio 3: trova una nicchia

Dimentica i tacos e i panini freddi. I food truck di oggi servono cucina gourmet, prelibatezze di altri paesi, cibi salutari e dolci speciali come cupcakes unici e cioccolatini esclusivi.

La chiave del successo in questo settore di attività nuovo e migliorato è trovare la tua nicchia e diventare il massimo esperto. Fai qualche ricerca per scoprire cosa è già trattato nella tua zona, quindi trova la tua creazione.

Ad esempio, alcuni venditori di camion di cibo hanno successo combinando costumi e linguaggio stravagante per migliorare la loro immagine.

Passaggio 4: ottieni finanziamenti

Dopo aver saputo cosa devi spendere, crea un piano finanziario. Potresti trovare un’opzione di finanziamento del proprietario per il tuo camion, o potresti dover andare in altri posti per ottenere capitali per finanziare la tua piccola impresa. Puoi chiedere un prestito a una banca o a un’unione di credito, ottenere un prestito aziendale da OnDeck Capital o Kabbage, o utilizzare reti di prestito peer-to-peer come Lending Club o Prosper, o prendere in prestito da amici e familiari. Scopri quanto ti puoi permettere di un acconto e quanti interessi dovrai nel corso del tuo prestito.

Passaggio 5: prepara un piano

Come per qualsiasi altra attività, dovrai dedicare tempo e ricerca al tuo piano aziendale. Una volta che hai saldato il tuo prestito, cerca i costi dei permessi, delle attrezzature per la pulizia, degli ingredienti e altri costi e scopri quanto dovrai vendere ogni mese per realizzare un profitto. Se è la prima volta che scrivi un piano aziendale, dai un’occhiata ai suggerimenti di base della US Small Business Administration.

Passaggio 6: assicurati

La tua attività andrà su ruote, quindi dovrai sostenere alcuni importanti costi assicurativi. Parla con un agente e descrivi esattamente a quale scopo servirà il camion. Ad esempio, se all’interno avrai un forno per pizza completamente funzionante, questo sarà un fattore importante nella tua copertura.

Dovresti pagare solo per l’assicurazione auto standard tramite un assicuratore come Allstate o Liberty Reciproco, ma il tuo agente dovrà prendere in considerazione le tue circostanze speciali quando elabora la tua polizza per tenere conto di altri rischi e responsabilità.

Passaggio 7: trova parcheggio

I camion di cibo sono grandi, e se prevedi di utilizzare un veicolo di dimensioni standard, scoprirai alcuni problemi di parcheggio. Ad esempio, la tua associazione di quartiere ti lascerà parcheggiare davanti a casa tua? Se disponi di un parcheggio fuori strada, sarà sicuro durante la notte? Inoltre, alcuni dipartimenti sanitari richiedono che i venditori parcheggino solo in strutture approvate con refrigerazione ed elettricità. Potresti essere in grado di affittare un parcheggio privato in modo da essere sicuro di avere un posto sicuro e legale.

Passaggio 8: mettiti in contatto

Il business dei camion di cibo non si tratta solo di sistemarsi in aree affollate durante il pranzo. Molti fornitori generano anche ottimi affari organizzando eventi speciali e funzioni aziendali. Gli organizzatori di eventi ti pagheranno per essere nella loro proprietà durante un evento in modo che i partecipanti abbiano accesso a buon cibo e un marchio di alto profilo.

Se hai già contatti nel mondo comunale e aziendale, allora hai un vantaggio. Coltiva questi contatti e chiedi loro dei contratti. Rendi la connessione una parte del tuo lavoro. Unisciti ad associazioni e organizzazioni locali che si rivolgono agli imprenditori della tua comunità, come la Camera di Commercio. Usa le tue capacità di networking per incontrare le persone che possono trasmettere il tuo nome come catering consigliato.

Passaggio 9: utilizza i social media

Alcuni degli imprenditori di cibo per camion di maggior successo sono quelli che stanno sfruttando le opportunità dei social media per connettersi con i propri clienti e generare passaparola. Puoi tenere i follower informati sulla tua posizione tramite il feed Twitter o utilizzare reti di nicchia più piccole per attirare nuovi clienti. Altri strumenti ti danno l’opportunità di interagire con i tuoi fan e sostenitori consentendo loro di votare nuove voci di menu, scegliere il colore del tuo camion prima di ridipingere o scegliere il tuo prossimo speciale settimanale.

Passaggio 10: Espandi

Una volta che hai costruito il tuo seguito e il tuo marchio è decollato, inizia a pensare al merchandising. Puoi vendere t-shirt e articoli promozionali online e di persona. Più grande è il tuo marchio e più unica è la tua idea, più disponibili saranno i tuoi clienti quando si tratta di pubblicizzarti indossando una felpa o un berretto alla moda. Inoltre, una volta ottenuto un riconoscimento, potrai rivolgerti a drogherie e bar locali per chiedere di vendere il tuo cibo nei loro negozi.

Conclusione

Il settore dei camion di cibo ha è cambiato incredibilmente negli ultimi anni, diventando una delle nuove attività più interessanti. Se sembra il lavoro dei tuoi sogni, verifica con i funzionari della tua città per vedere quali opzioni hai. E se vuoi testare la tua idea di cibo sul pubblico, raccontacelo nei commenti qui sotto. Potresti ricevere il tipo di feedback che stimolerà l’idea che ti lancia ai vertici del settore!

Sogni di avviare la tua attività di camion di cibo? Quali sono alcune delle maggiori sfide che prevedi di dover affrontare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *