Il college è una questione di sogni e delle aspirazioni accademiche e di carriera che nascono da quei sogni. I problemi di sonno possono trasformare quei sogni in incubi, causando problemi fisici ed emotivi che sfuggono al controllo e portano GPA e speranze di laurearsi nel cestino della spazzatura. Ecco perché l’importanza del sonno per gli studenti universitari non può essere sopravvalutata.

Privazione del sonno e studenti universitari

“Privazione del sonno” è un’etichetta per “l’effetto cumulativo di una persona che non dormire a sufficienza “, secondo l’American Sleep Association. La condizione è comune, con oltre un terzo della popolazione statunitense che non dorme a sufficienza, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Per i giovani adulti, si ritiene che otto ore di sonno siano il minimo giornaliero necessario.

Un rapporto del National Institutes of Health affronta la prevalenza tra gli studenti universitari di ciò che definisce sonnolenza diurna “, definita come incapacità o difficoltà nel mantenere la vigilanza durante il periodo di veglia principale della giornata, con conseguenti cali involontari di sonnolenza o sonno. ” Il rapporto NIH afferma:

  • Più del 70% degli studenti universitari afferma di dormire meno di otto ore al giorno.
  • Il sessanta percento degli studenti universitari afferma di “trascinante, stanco o assonnato” almeno tre giorni alla settimana.
  • Più dell’80% degli studenti universitari afferma che la perdita di sonno influisce negativamente sul rendimento scolastico.
  • Gli studenti universitari classificano il sonno problemi come la seconda causa di difficoltà con il rendimento scolastico. Lo stress è il numero 1.

Cause ed effetti degli studenti universitari che perdono il sonno

Letteralmente, la privazione del sonno è un grave problema per gli studenti universitari. Lo studio NIH precedentemente citato fa un’immersione profonda sui motivi per cui gli studenti universitari perdono troppo sonno, abbastanza da provocare privazione del sonno o sonnolenza diurna. Oltre ad andare a dormire troppo tardi e / o alzarsi troppo presto, le cause principali dei problemi di sonno rientrano in queste categorie:

Igiene del sonno inadeguata

L’igiene del sonno riguarda comportamenti che feriscono o aiutano uno studente ottiene abbastanza sonno di qualità. Il termine si applica alla pianificazione intelligente della durata del sonno, a un buon ambiente in cui dormire, all’uso di caffeina e altri stimolanti, al consumo di alcol e alle attività prima di andare a dormire che influiscono negativamente sul sonno.

Aspetti della vita universitaria che influiscono negativamente sull’igiene del sonno includere orari delle lezioni e schemi del sonno variabili, socializzazione a tarda notte e impegni mattutini.

Alcol

Quasi il 12% degli studenti che bevono afferma di usare l’alcol per aiutarli a dormire. Li aiuta ad addormentarsi, ma frammenta la seconda metà del tempo di inattività. Può anche causare apnea ostruttiva del sonno, un disturbo del sonno.

Caffeina e bevande energetiche

Gli effetti della caffeina possono durare per più di sette ore, rendendo più difficile addormentarsi e restare addormentato. La caffeina si trova in molte bevande, come il caffè, alcuni tè, bevande energetiche e alcune bibite.

La caffeina è un ingrediente principale delle bevande energetiche. NIH osserva che l’uso di bevande energetiche “è associato a un uso maggiore di alcol e possibilmente di altre droghe, compresi gli stimolanti”.

Stimolanti

Gli studenti universitari sono più propensi di altri nella loro età gruppo di utilizzare stimolanti su prescrizione e senza ricetta medica. Coloro che usano stimolanti hanno maggiori probabilità di avere problemi ad addormentarsi, hanno meno probabilità di segnalare un sonno profondo e ristoratore e spesso riferiscono un aumento dell’uso di alcol e droghe illegali.

Tecnologia

Tenere il mondo digitale fuori dal tuo spazio di sonno è l’obiettivo qui. Gli studi hanno rilevato che:

  • Avere un telefono cellulare nella tua zona notte può aumentare la sonnolenza diurna , riduce la qualità del sonno, rende più difficile addormentarsi e rimanere addormentato e ti fa svegliare tutta la notte.
  • L’uso di un computer prima di andare a dormire rende più probabile che tu abbia sonnolenza alla guida, durante il giorno sonnolenza e sonno meno riposante.
  • Giocare ai videogiochi prima di andare a dormire rende più difficile addormentarsi.

Non è solo questione di rumore. I dispositivi elettronici emettono luce e l’esposizione alla luce può ridurre la produzione del corpo di melatonina, un aiuto naturale per il sonno.

Disturbi del sonno

Non tutti gli ostacoli al sonno ristoratore e alla veglia produttiva sono auto- inflitto. I disturbi del sonno vanno dall’apnea ostruttiva del sonno all’insonnia, alla sindrome delle gambe senza riposo, ai disturbi del ritmo circadiano del sonno e all’ipersonnia.

All-Nighter

The All-Nighter non è una categoria in la serie NIH di cause della privazione del sonno, ma viene affrontata la maratona di studi tipicamente forzata, e sembra avere un vero svantaggio. I test indicano che “le sessioni di studio di tutta la notte sono il piano sbagliato per migliorare i voti e l’apprendimento”. Quando studi tutta la notte, il tuo corpo e la tua mente non riescono a ricaricarsi.Questo rende più difficile per il tuo cervello ricordare i fatti che hai studiato e ti rende più difficile rimanere concentrato durante il test.

Pianifica in anticipo, in modo da poter studiare il materiale più volte in sezioni gestibili.

Sintomi della privazione del sonno

Stai arrancando per un altro semestre con troppo da fare e troppo poco sonno. Oltre a sbadigli e sonnolenza, stanchezza e irritabilità costanti, i segni della privazione del sonno possono includere:

  • Problemi di memoria (che ovviamente influenzano l’apprendimento)
  • Sbalzi d’umore
  • Sistema immunitario indebolito
  • Maggiore rischio di diabete
  • Diminuzione dell’equilibrio
  • Aumento del rischio di ipertensione e malattie cardiache
  • Aumento della fame e aumento di peso
  • Maggiore rischio di incidenti
  • Difficoltà a concentrarsi

Soluzioni di buon senso per il sonno degli studenti universitari

Oltre all’assistenza professionale disponibile per le persone con problemi mentali e fisici che influenzano il sonno, ci sono semplici passaggi che puoi intraprendere per superare gli ostacoli per ottenere un sonno ristoratore adeguato:

  • Tieni l’elettronica fuori dal sonno spazio
  • Inserisci il tempo di decompressione nel tuo programma. Avere tempi di inattività prima di andare a dormire che implicano attività minime, compresi gli studi.
  • Stai lontano dalla caffeina e da altri stimolanti per almeno sei ore prima di andare a dormire.
  • Rendi la tua camera da letto uno spazio sicuro per dormire, non studiare, giocare ai videogiochi o chattare (in qualsiasi forma) sul tuo cellulare.
  • Usa tappi per le orecchie e una copertura per gli occhi per ridurre al minimo il rumore e la luce.
  • Evita di sonnecchiare durante il giorno .
  • Salta l’alcol prima di andare a letto.
  • Cerca di seguire un programma regolare per andare a dormire e seguirlo anche nei fine settimana.
  • Non fare esercizio prima di andare a dormire . Fai attività fisica qualche ora prima di prepararti per dormire.

Usa le risorse della tua scuola

Il benessere emotivo è una base per buone abitudini di sonno e risorse per raggiungerlo è un elemento fondamentale della vita universitaria all’USF.

Il sistema di supporto medico e psicologico professionale non è tutto ciò che è disponibile tramite Health and Wellness, USF. Le offerte della Zona Relax includono poltrone massaggianti, capsule per dormire e pacchetti per dormire con tappi per le orecchie, tisane rilassanti, maschere per gli occhi e suggerimenti su come evitare la privazione del sonno.

E se stai perdendo sonno per problemi di ammissione, l’USF L’Office of Admissions è sempre pronto a rispondere alle domande su come diventare ed essere un Bull, quindi contattaci online o per telefono al numero 813-974-3350.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *