Il cortisone è una sostanza chimica prodotta dall’organismo per contrastare l’infiammazione. Il cortisone prodotto dall’organismo è ad azione breve e ha solo un impatto temporaneo sull’infiammazione, quindi non è molto efficace nell’aiutare a guarire le cisti oi noduli dell’acne. Le iniezioni di cortisone, tuttavia, utilizzano cortisone altamente concentrato, quindi sono più efficaci nel ridurre immediatamente arrossamenti e infiammazioni e fornire risultati di lunga durata. Sebbene il cortisone sia uno steroide, non è uno steroide anabolizzante, che è comunemente usato per aumentare la forza e la dimensione muscolare e noto per avere effetti collaterali dannosi.

Le iniezioni di cortisone sono usate per trattare gravi e prolungate acne tissutale. L’acne grave può includere cisti o noduli che si sviluppano sul viso o su altre aree. I noduli sono lesioni grandi, dolorose e solide alloggiate in profondità nella pelle. Le cisti sono lesioni profonde, dolorose e piene di pus. Spesso sono difficili da chiarire con i comuni trattamenti per l’acne come i farmaci topici. L’acne dei tessuti profondi può essere dolorosa e durare mesi. Se non trattata, può causare cicatrici permanenti. Le iniezioni di cortisone forniscono un sollievo rapido ed efficace.

Benefici delle iniezioni di cortisone

Acne

Il cortisone iniettato penetra di più profondamente rispetto al solo strato superiore della pelle, rendendolo molto più efficace delle soluzioni topiche nel trattamento dell’infezione da acne cistica e prevenendo la formazione di cicatrici.

Cicatrici

Il trattamento con iniezioni di cortisone migliora la aspetto di cicatrici cheloidi e ipertrofiche che si sono formate a causa dell’acne. Le cicatrici cheloidi sono aree ricoperte di tessuto cicatriziale che si formano nel sito di una lesione precedente come un’incisione, una ferita o un brufolo. Le cicatrici ipertrofiche sono cicatrici rosse in rilievo piene di quantità eccessive di collagene. Le iniezioni di cortisone rendono questi tipi di cicatrici meno evidenti riducendo il loro rossore e infiammazione.

La procedura di iniezione del cortisone

Quando viene utilizzata per il trattamento acne, il cortisone viene iniettato direttamente nella zona interessata, dove inizia subito a ridurre l’infiammazione. La guarigione dell’acne dei tessuti profondi inizia immediatamente dopo l’iniezione. L’iniezione di cortisone stessa può ferire se inserita in una cisti o in un nodulo già doloroso. In questi casi, è possibile applicare un anestetico locale per intorpidire la pelle prima di effettuare l’iniezione.

Non sono necessari trattamenti multipli della stessa area perché il cortisone produce risultati immediatamente.

Effetti collaterali delle iniezioni di cortisone

Gli effetti collaterali delle iniezioni di cortisone sono minimi. L’effetto collaterale più comune, l’atrofia del tessuto adiposo intorno al sito di iniezione che si traduce in una leggera depressione nella pelle, è temporaneo. In alcuni casi, la pelle impiega diversi mesi per tornare alla normalità. Immediatamente dopo un’iniezione, la pelle può gonfiarsi leggermente, ma questo scompare rapidamente. Nelle persone di carnagione scura, può comparire una piccola macchia bianca nel sito di iniezione, ma anche questa scompare subito dopo. Non c’è quasi alcun rischio di reazione allergica perché il cortisone è prodotto naturalmente dall’organismo.

Le iniezioni di cortisone per l’acne cistica e i noduli vengono eseguite in uno studio medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *