Il periodo blu (in spagnolo: Período Azul) è un termine usato per definire le opere prodotte dal pittore spagnolo Pablo Picasso tra il 1901 e il 1904, quando dipinse dipinti essenzialmente monocromatici in tonalità di blu e verde-blu, solo occasionalmente riscaldati da altri colori. Queste opere cupe, ispirate alla Spagna e dipinte a Barcellona e Parigi, sono ora alcune delle sue opere più popolari, sebbene all’epoca avesse difficoltà a venderle.

Pablo Picasso, The Old Guitarist, 1903, Art Institute of Chicago

Il punto di partenza di questo periodo è incerto; potrebbe essere iniziato in Spagna nella primavera del 1901 oa Parigi nella seconda metà dell’anno. Nella scelta di colori austeri e argomenti a volte dolorosi – prostitute, mendicanti e ubriachi – Picasso è stato influenzato da un viaggio attraverso la Spagna e dal suicidio del suo amico Carles Casagemas, che si è tolto la vita al Café L’Hippodrome di Parigi, in Francia, sparando se stesso nella tempia destra il 17 febbraio 1901. Sebbene lo stesso Picasso in seguito ricordasse: “Ho iniziato a dipingere in blu quando ho saputo della” morte di Casagemas “, la storica dell’arte Hélène Seckel ha scritto:” Anche se potremmo avere ragione di mantenere questo psicologizzante giustificazione, non dobbiamo perdere di vista la cronologia degli eventi: Picasso non c’era quando Casagemas si suicidò a Parigi … Quando Picasso tornò a Parigi in maggio, rimase nello studio del suo amico defunto, dove lavorò per molti altri settimane per preparare la sua mostra per Vollard “. Le opere che Picasso dipinse per la sua mostra alla galleria di Ambroise Vollard” quell’estate erano generalmente caratterizzate da una “tavolozza abbagliante e soggetti esuberanti”. Lo stato psicologico di Picasso peggiorò con il proseguire del 1901.

Nell’ultima parte del 1901, Picasso cadde in una grave depressione e i toni del blu iniziarono a dominare i suoi dipinti. Il dipinto di Picasso La mort de Casagemas, completato all’inizio nell’anno successivo al suicidio del suo amico, fu eseguito in tonalità calde e luminose. Il dipinto considerato il primo del suo periodo blu, Casagemas in His Coffin, fu completato più tardi nel 1901 quando Picasso stava sprofondando in una grave depressione. Picasso, normalmente socializzatore estroverso, si ritirò dai suoi amici. Il periodo di depressione di Picasso sarebbe durato diversi anni. La carriera di Picasso era stata promettente prima del 1901 e all’inizio di quell’anno stava facendo “un tuffo” a Parigi. Tuttavia, mentre si spostava verso argomenti come i poveri e gli emarginati della società, e lo accentuò con uno stato d’animo freddo e angosciato con sfumature blu, la critica e il pubblico si sono allontanati dalle sue opere. I membri del pubblico non erano interessati a esporre le opere del periodo blu nelle loro case. Picasso continuò la sua produzione, ma la sua situazione finanziaria ne risentì:

Le sue immagini, non solo malinconiche ma profondamente depresse e cupe, non ispiravano affetto in pubblico o in acquirenti. Non è stata la povertà a portarlo a dipingere gli esterni impoveriti della società, ma piuttosto il fatto di averli dipinti a renderlo povero.

Dal 1901 al 1903, dipinse diversi ritratti postumi di Casagemas, culminati nel cupo dipinto allegorico La Vie, dipinto nel 1903 e ora al Cleveland Museum of Art. La stessa atmosfera pervade la nota acquaforte The Frugal Repast (1904) che raffigura un cieco e una donna vedente, entrambi emaciati, seduti a un tavolo quasi nudo. La cecità è un tema ricorrente nelle opere di Picasso di questo periodo, rappresentato anche in The Blindman “s Meal (1903, Metropolitan Museum of Art) e nel ritratto di Celestina (1903).

Immagini a infrarossi del dipinto di Picasso del 1901 The Blue Room rivela un altro dipinto sotto la superficie.

Altri soggetti frequenti includono nudi femminili e madri con bambini. Figure solitarie dominano le sue opere del Periodo Blu. Temi di solitudine, povertà e disperazione pervadono anche le opere. Forse la sua opera più famosa di questo periodo è The Old Guitarist. Altre opere importanti includono Portrait of Soler (1903) e Las dos hermanas (1904).

Il periodo blu di Picasso fu seguito dal suo periodo delle rose. L’incontro di Picasso con la depressione si è gradualmente concluso e, man mano che il suo stato psicologico è migliorato, si è spostato verso opere più gioiose e vibranti e ha sottolineato l’uso del rosa (“rosa” in francese) e di altre tonalità calde per esprimere il cambiamento di umore e soggetto materia.

Il dipinto Ritratto di Suzanne Bloch (1904), una delle opere finali di questo periodo, è stato rubato dal Museo d’arte di San Paolo (MASP) il 20 dicembre 2007, ma recuperato a gennaio 8 gennaio 2008.

  • 1901, Le Gourmet (The Greedy Child), Galleria Nazionale d’Arte, Washington, DC

  • 1901, Harlequin and his Companion (Les deux saltimbanques ), olio su tela, 73 x 60 cm, Museo Pushkin, Mosca

  • 1901–02, Femme aux Bras Croisés (Donna con braccia piegate)

  • 1901–02, Le bock (Ritratto di Jaime Sabartes), Il bicchiere di birra (Ritratto del poeta Sabartes), olio su tela, 82 x 66 cm, Museo Pushkin, Mosca

  • Pablo Picasso, 1902, Donna con frangia, 61,3 x 51,4 cm, The Baltimore Museum of Art, Maryland

  • 1902–03, Femme assise (Melancholy Woman), olio su tela, 100 x 69,2 cm, Detroit Institute of Arts, Michigan

  • 1902– 03, La soupe (The soup), olio su tela, 38,5 x 46,0 cm, Art Gallery of Ontario, Toronto, Canada

  • 1903, Desemparats (Maternité, Mère et enfant au fichu, Motherhood), pastello su carta, 47,5 x 41 cm, Museu Picasso, Barcellona

  • 1904, Donna con elmo di capelli, guazzo su cartone di pasta di legno marrone chiaro, 42,7 x 31,3 cm, Art Institute of Chicago

  • 1903 , La Vie, Cleveland Museum of Art

  • 1903, The Tragedy, National Gallery of Art, Washington, DC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *