Flautas e taquitos (chiamati anche tacos dorados) possono essere difficili da distinguere e decifrare cosa li rende diversi. Sono molto simili e i termini sono usati in modo intercambiabile a seconda della posizione geografica e delle preferenze personali. Entrambe sono tortillas ripiene e arrotolate che vengono fritte fino a renderle croccanti e condite con condimenti come guacamole e panna acida. Ma ci sono alcuni dettagli che li distinguono l’uno dall’altro.

Taquitos e flautas possono essere classificati in base alla loro dimensione, forma o al particolare tipo di tortilla utilizzata nella loro preparazione . Tuttavia, come con altri piatti messicani, queste distinzioni non vengono sempre effettuate e i piatti e i nomi sono intercambiabili.

Le dimensioni contano

A volte, la differenza cruciale tra flautas e taquitos si trova nella loro lunghezza. In alcune zone del Messico, una flauta è molto lunga e sottile e fatta con una tortilla di farina delle dimensioni di un burrito o una tortilla di mais di dimensioni simili. Taquitos, d’altra parte , sono le versioni più corte, rotolate da tortillas di mais o farina di dimensioni regolari o anche da piccole dimensioni di un antipasto se i taquitos sono intesi come spuntino o primo piatto, piuttosto che come antipasto.

Forma e tipo di tortilla

Per alcuni messicani, la forma della tortilla arrotolata è il fattore determinante: i flauta vengono arrotolati con cura per essere rotondi (e cotti in abbondante olio per mantenerlo forma), mentre i taquitos usano una tortilla piegata due volte piuttosto che una arrotolata, creando un prodotto un po ‘appiattito che può essere facilmente fritto in molto meno olio.

Inoltre, spesso il termine flautas (che si traduce come “flauti”) è usato per riferirsi a una grande tortilla di farina arrotolata intorno a un ripieno e fritte. A volte questi vengono arrotolati per essere più stretti su un’estremità rispetto all’altra per creare una forma conica lunga e affusolata. Quando questo criterio viene utilizzato per una flauta, l’altro termine, taquito (letteralmente “piccolo taco”), si riferisce a una tortilla di mais arrotolata in modo simile con un ripieno di manzo, pollo o formaggio e poi fritta fino a renderla croccante.

Per complicare ulteriormente le cose, molti chioschi di cibo di strada nel Messico centrale e meridionale vendono un oggetto molto simile (di solito una tortilla di mais piegata attorno a un ripieno) e lo chiamano quesadilla fritta, persino quando (come accade nella zona di Città del Messico) non contiene formaggio! Le quesadillas, invece, di solito non vengono fritte finché lo sono flautas o taquitos, risultando in un prodotto molto meno croccante.

Come preparare autentiche tortillas di mais senza glutine a casa

Presentazione e accompagnamenti

Con tutte le loro differenze, i flautas o taquitos sono di solito viene servito nello stesso modo, guarnito con o su un letto di lattuga o cavolo tritato, a volte accompagnato da pomodori, cipolle e avocado a cubetti. condito con formaggio grattugiato o sbriciolato e crema o panna acida e offerto con una scelta di due o più salse (spesso una rossa e una verde) come condimento. Anche guacamole e fagioli fritti sono spesso inclusi in una porzione di taquitos o flautas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *