C’era un tempo in cui non avevamo ampie opzioni di formattazione per i documenti digitati. A quei tempi, gli scrittori spesso facevano risaltare le parole sottolineandole. Questo metodo è usato raramente oggi. Più spesso, gli scrittori usano la sottolineatura, il corsivo, il testo in grassetto e le virgolette per sottolineare determinate parole. Le parole che spesso vengono enfatizzate sono nomi di navi o aerei, parole usate come se stesse, parole straniere e titoli di libri, film, canzoni e altre opere titolate.

Corsivo e la sottolineatura sono usate oggi per enfatizzare i titoli di opere come libri, poesie, racconti e articoli. Guide di stile diverse hanno standard diversi per il corsivo e i titoli di sottolineatura, quindi dovrai imparare quale usare.

Opere più brevi:

La prima poesia del libro è chiamato “La nascita di Atena”.

Ecco un’antologia: trova la storia intitolata “Il cielo e il mare”.

Lavori più lunghi:

Hai letto To Kill a Mockingbird?

La sua tesi è intitolata Feminism in Shakespeare’s Tragedies.

I titoli di opere complete come libri o giornali devono essere in corsivo.

I titoli di opere brevi come poesie, articoli, racconti o capitoli devono essere racchiusi tra virgolette.

Titoli dei libri che formano un corpo di lavoro più ampio possono essere racchiusi tra virgolette se il nome della serie di libri è in corsivo.

Come enfatizzare i titoli dei libri

Il modo in cui formatti i titoli non veramente governato da regole grammaticali. È una questione di stile. Se vuoi, puoi enfatizzare quello che vuoi, come vuoi, ma questo potrebbe rendere la tua scrittura quasi illeggibile. La coerenza è anche molto importante per l’enfasi, motivo per cui le aziende, le istituzioni e le pubblicazioni guardano alle guide di stile.

I titoli dei libri sono solitamente inseriti nella stessa categoria di altri corpi di lavoro grandi, indipendenti o completi come giornali, sinfonie o pubblicazioni. Le guide di stile che prescrivono l’uso del corsivo, come The Chicago Manual of Style o AMA Manual of Style, dicono che i titoli di tali opere dovrebbero essere messi in corsivo quando compaiono nel testo.

Alcuni scrittori usano ancora sottolineando se il corsivo non è un’opzione, ma generalmente è considerato obsoleto. Si noti inoltre che queste linee guida si applicano ai titoli che appaiono in un testo e sono circondati da altre parole. I titoli nella parte superiore della pagina o sulla copertina non richiedono il corsivo o la sottolineatura. La loro separazione dal resto del testo è già sufficiente per attirare l’attenzione del lettore. Non devi scrivere in corsivo il titolo della tua tesi, ad esempio, quando appare sulla copertina.

Come enfatizzare i titoli di lavori più piccoli

Diciamo che vuoi per scrivere il titolo di un articolo o di un capitolo di un libro. Dovresti metterlo in corsivo? Per opere più brevi o opere che non stanno da sole ma fanno parte di un insieme più grande, dovresti usare le virgolette. Guarda gli esempi seguenti:

Hai letto l’articolo di giornale “Shark Eats Man”?

Una delle poesie più famose di Robert Frost è ” Mending Wall “.

Punteggiatura dei titoli

La punteggiatura dei titoli può causare problemi ad alcuni scrittori, ma la regola è in realtà abbastanza semplice: se la punteggiatura fa parte del titolo, includerlo tra corsivo o virgolette. Se non fa parte del titolo, assicurati che sia fuori dal corsivo o dalle virgolette.

Il libro preferito di Cathy è Chi ha visto il vento?

Sei stato a teatro per vedere Romeo e Giulietta?

Nella prima frase, il titolo stesso è una domanda, quindi il punto interrogativo è in corsivo come parte del titolo. Nella seconda frase, invece, il titolo non è una domanda; piuttosto, la frase nel suo insieme è una domanda. Pertanto, il punto interrogativo non è in corsivo.

Eccezioni per enfatizzare i titoli

Le regole per enfatizzare i titoli possono sembrare semplici, ma ci sono delle eccezioni. Cosa succede se hai più di un titolo, ad esempio? Se hai, ad esempio, una raccolta di romanzi in un libro (prendiamo, ad esempio, tutti e tre i libri del Signore degli Anelli in un pratico libro in brossura), il titolo della raccolta sarebbe in corsivo o sottolineato, ei titoli dei tre i libri sarebbero quindi stati messi tra virgolette.

Il Signore degli Anelli è un libro molto grande. Sono riuscito a superare “La compagnia dell’anello” e “Le due torri”, ma stavo morendo di noia quando sono arrivato a “Il ritorno del re”.

Se hai due titoli in una frase (ad esempio, un titolo di libro e un titolo di capitolo), il titolo dell’opera più grande dovrebbe essere in corsivo e l’opera più piccola dovrebbe essere tra virgolette. Vedi l’esempio sotto:

In Piccole donne, Beth March muore nel capitolo 40, “La valle dell’ombra”.

Lo faresti anche con episodi di programmi TV:

Il mio episodio preferito di Seinfeld è “The Puffy Shirt.”

Hai voglia di fare esercizio? Vedi se riesci a enfatizzare i titoli nelle frasi seguenti!

Ho letto Il leone, la strega e l’armadio durante l’estate.

Hai letto da Humble Origins a Classic Footwear, Espadrilles Endure sul sito Web di Newsweek?

Paradise Lost è una poesia?

La parte finale del Signore degli Anelli, Il ritorno del re, era la mia preferita.

Ottieni così tante informazioni su Harry solo leggendo A Boy Who Lived.

A Boy Who Lived è il primo capitolo del libro Harry Potter e la pietra filosofale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *