Qual è la cosa migliore di una piscina di acqua salata?

Se chiedi ai proprietari di casa che li hanno, ” Probabilmente dirò che gli piace il fatto che non devono più comprare il cloro. Questo perché le piscine di acqua salata creano il proprio cloro attraverso un processo noto come elettrolisi.

Altri vantaggi includono l’assenza di clorammine maleodoranti, acqua più morbida e minore manutenzione. Ora prendi nota. Le piscine di acqua salata non richiedono manutenzione.

Dovresti comunque sapere come mantenere una piscina di acqua salata per mantenerla in perfetta forma. Detto questo, parliamo di alcuni suggerimenti per la cura e la manutenzione in modo che tu possa goderti la tua piscina di acqua salata per molto tempo.

Come mantenere una piscina di acqua salata: 3 cose da ricordare

Rispetto a una piscina tradizionale, una piscina di acqua salata è più facile da mantenere. Ciò non significa però che la cura e la manutenzione della piscina di acqua salata sia una cosa una volta all’anno.

Ci sono attività giornaliere, settimanali e mensili che devi svolgere. Questi includono:

Attività quotidiane

Dovresti prendere l’abitudine di pulire regolarmente la piscina e i filtri, in quanto ciò può aiutarti a risparmiare tempo e denaro.

Per la tua piscina di acqua salata, assicurati di non dimenticare di pulire lo skimmer e svuotare il cestello della pompa. Se vedi dei detriti visibili, ricordati di sfiorarli. Cerca di essere il più diligente possibile con queste attività quotidiane per rendere le tue attività settimanali e mensili molto più facili.

Attività settimanali

Ogni settimana, dovresti testare il pH della tua piscina di acqua salata e cloro libero. Ci sono strisce o kit per test che puoi acquistare per questo.

Il livello normale di cloro libero è compreso tra 1 e 3 ppm, mentre il pH dovrebbe essere compreso tra 7,2 e 7,6. Regola il generatore se il livello di cloro è spento. Per quanto riguarda il livello di pH della tua piscina, puoi usare il bicarbonato di sodio per aumentarlo o il carbonato di sodio o l’acido muriatico per abbassarlo.

Attività mensili

Ci sono 4 cose che devi controllare ogni mese: salinità, alcalinità, stabilizzante e calcio.

La salinità della tua piscina dovrebbe essere compresa tra 2700 e 4500 ppm. Controlla il manuale del proprietario per assicurarti che potrebbero esserci lievi differenze a seconda del modello di piscina. Puoi usare un misuratore di sale per questo se il tuo generatore non ne è dotato.

Per quanto riguarda l’alcalinità, i livelli corretti sono compresi tra 80 e 120 ppm. Ancora una volta, puoi usare il bicarbonato di sodio per aumentarlo o l’acido muriatico per abbassarlo.

L’acido cianurico o CYA è lo stabilizzatore preferito per le piscine di acqua salata e dovrebbe essere compreso tra 70 e 80 ppm. Ultimo ma non meno importante è la durezza del calcio. Dovresti puntare a 200-400 ppm di calcio per prevenire incrostazioni e corrosione.

Altre cose da tenere a mente quando si pulisce una piscina di acqua salata

Ogni 3 mesi, assicurati di aprire e ispeziona la tua cella di acqua salata. Ti consigliamo di controllare l’accumulo di calcare e i depositi.

Se è libero da detriti, puoi reinstallarlo, ma se ci sono depositi, puoi usare un tubo ad alta pressione per lavarli via. Ora, se questa operazione non elimina i depositi, puoi utilizzare un lavaggio leggermente acido.

Un’altra cosa da fare è preparare la piscina e le attrezzature per l’inverno. Se hai un’unità rimovibile, questo è un semplice passaggio. Altrimenti, fai nuovamente riferimento al manuale del proprietario per istruzioni su come preparare il tuo elettrolizzatore al sale per l’inverno.

Hai bisogno di aiuto per pulire e mantenere la tua piscina di acqua salata?

Ora che sai come mantenere una piscina di acqua salata, è comprensibile se ci sono momenti in cui non sarai in grado di farlo da solo.

Per i servizi di piscina nel DFW Metroplex, non esitare a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *